NEWSLETTER   NOTIZIE DEL GIORNO ULTIMO

 

CARTA DOCENTE 980X40

Visualizza articoli per autore: Alessandro Giuliani

Gli argomenti emergono da un'analisi del traffico del portale Skuola.net. Che confermerebbe le grandi difficoltà dei nostri giovani con la lingua italiana e nell’interpretare il Sommo Poeta. Poi c’è la matematica, la solita “bestia nera”. Tra le notizie quelle sulla maturità non hanno rivali, in particolare quelle sui commissari esterni.

Lo dice il coordinatore nazionale, nel corso di un intervista di fine anno pubblicata su You Tube: all’inizio della carriera i prof guadagnano sulle 1.200 euro. Anche chi lavora in un bar prende di più. Per questo ci siamo attestati in difesa degli scatti di anzianità, che sono parte dello stipendio. L’ipotesi di affidare la loro valutazione ad alunni e genitori non è praticabile. Sul precariato: colpa dell’inerzia dei Governi.
Il preoccupante dato riguarda la fascia di età 18-24 anni e corrisponde al 17,6%. C’è da preoccuparsi: nell’Europa a 15 il tasso di abbandono, nello stesso range anagrafico, non arriva al 14%. Rispetto all’Italia fanno peggio solo Spagna (24,8%) e Portogallo (20,8%). Ma non finisce qui: si riduce dal 79,9% a 76,2%, pure la percentuale di diplomati 19enni. Sempre lo scorso anno sono stati il 37,8% gli under 24 che hanno conseguito al massimo la licenza media. E al sud 1 su 2 è inattivo.

Stranieri sui banchi, sono quasi il 10%

Lunedì, 30 Dicembre 2013 18:31
Dati relativi all’a.s. 2011/12: in media, sono risultati 9,2 stranieri ogni 100 iscritti nella scuola dell'infanzia (rispetto ai 5,7 del 2006-2007); 9,5 nella scuola primaria (6,8 nel 2006-2007); 9,3 nella scuola secondaria di primo grado (6,5 nel 2006-2007); 6,2 alle superiori (3,8 nel 2006-2007).
Nel 2011/12 il rapporto percentuale tra immatricolati e diplomati dell'anno scolastico precedente è sceso al 58,2%. Mentre nel 2003-2004, anno di avvio della Riforma dei cicli accademici, era al 73%. Il dato ufficiale è contenuto nel Rapporto sulla coesione sociale 2013 di Istat, Inps e ministero del Lavoro.

Asili nido, avanti sempre adagio

Lunedì, 30 Dicembre 2013 17:18
Rapporto sulla coesione sociale 2013 di Istat, Inps e ministero del Lavoro: nel 2003/04 ne usufruiva il 9%, nel 2011/12 l'11,8%. Tanta disomogeneità territoriale: i bambini fra zero e due anni che frequantano i nidi comunali o finanziati vanno dal 3,5% del Sud al 17,1% del Nord-est. Oltre 155mila gli iscritti ai comunali, con parte delle spese coperte dalle famiglie; altri 46mila in strutture convenzionate o sovvenzionate. Sommati sono il 15% dell'utenza potenziale, ma l’Ue ne chiede il doppio.
A sostenerlo è Alberto Campailla, portavoce nazionale di Link, in relazione al decreto ministeriale 47/13: il provvedimento, sostenuto dai rettori, non avrebbe portato l’atteso cambio di rotta, confermando poche ore di didattica e la tendenza a creare nuovi corsi a numero chiuso come conseguenza del criterio di numerosità massima.
Con un’informativa del 27 dicembre, il ministero dell’Economia chiede il graduale recupero degli aumenti attraverso “rate di importo fisso lordo di € 150,00 fino a concorrenza del debito”. Insorgono i sindacati. Scrima (Cisl) si scaglia contro il Governo Letta: un atto di palese incoerenza rispetto alle tante affermazioni di voler sostenere e valorizzare il lavoro nella scuola. L’Anief ricorre alla Cedu. Intanto crolla il potere di acquisto dei redditi delle famiglie.

Scuole in balia dei ladri

Venerdì, 27 Dicembre 2013 20:40
A Treviso un docente di 59 anni è sospettato di essere l'autore di una serie di furti di strumenti tecnologici avvenuti nelle aule della scuola media dove insegna: ad “inchiodarlo” una telecamera nascosta dai carabinieri. A Torino un giovane 15enne di origine croata è stato arrestato, dopo essere stato colto in flagrante mentre rubava un videoproiettore, un orologio e un pc all’interno di una scuola.
Il Miur stabilisce i giorni in cui si svolgeranno le prove d'accesso ai corsi a numero programmato: Medicina e Chirurgia - Odontoiatria e Protesi Dentaria in lingua italiana, 8 aprile 2014; Medicina Veterinaria, 9 aprile; Corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico finalizzati alla professione di Architetto, 10 aprile; Medicina e Chirurgia in lingua inglese, 29 aprile. Solo le selezioni per le Professioni Sanitarie continueranno a svolgersi a settembre.

Archivio-storico 300