NEWSLETTER   NOTIZIE DEL GIORNO ULTIMO

 

TUTTO SUL CONCORSO DS 980X40

CARTA DOCENTE 980X40

Il Tribunale del lavoro di Genova ha dato ragione ad una docente che per la mobilità chiedeva la precedenza perchè con figlio disabile grave Il Tribunale del lavoro di Genova ha dato ragione ad una docente che per la mobilità chiedeva la precedenza perchè con figlio disabile grave
vota
(1 Vota)

Mobilità, precedenze da contratto da rifare: prima il docente che assiste il figlio disabile

Domenica, 19 Marzo 2017

Arriva un’altra pronuncia dei giudici a favore dei genitori che assistono figli disabili gravi. La quale potrebbe avere effetti pure sul nuovo contratto sulla mobilità.

A fornirla sono i giudici del Tribunale del lavoro di Genova, che con sentenza depositata lo scorso 14 marzo hanno accolto il ricorso proposto da una docente, genitore di disabile grave ai sensi dell’art.3 comma 3 della L.104/92, la quale lamentava il mancato riconoscimento della precedenza assoluta in sede di operazioni di mobilità.

Condividendo le tesi difensive degli avvocati Dino Caudullo e Mauro Meli, difensori della docente, il tribunale ligure ha ricostruito il quadro normativo della materia, evidenziando che, nel settore scolastico opera una disciplina speciale, contenuta nell’art. 601 del d.lgs. n. 297/94, secondo cui gli artt. 21 e 33 della legge n. 104/92 “si applicano al personale di cui al presente testo unico” e “comportano la precedenza all'atto della nomina in ruolo, dell'assunzione come non di ruolo e in sede di mobilità”.

 

corsi carta docente

 

Quest’ultima disposizione, secondo la sentenza in esame, non prevede limiti al proprio contenuto precettivo, poiché ha la struttura della norma imperativa incondizionata, portatrice di valori di rilievo costituzionale (art. 38, secondo comma della Costituzione italiana).

Sulla scorta di tali motivazioni, il Tribunale di Genova ha quindi dichiarato la nullità della clausola dell’art. 13 del contratto integrativo sulla mobilità, nella parte in cui nega la precedenza assoluta nelle operazioni di trasferimento interprovinciale al genitore che assiste un figlio affetto da handicap grave, con conseguente diritto della docente a scegliere con precedenza assoluta, in assenza di altri lavoratori che vantino titoli uguali o superiori, la prima sede disponibile nel primo ambito indicato in domanda di mobilità.

corso che vorrei piccolo

cop video EL DS

CORSI IN PRESENZA

 > Progettare, valutare e certificare le competenze
    Unità formativa | Catania
    25 ore | dal 19 luglio 2017

 
> SummerDays in Calabria
    dal 24 luglio 2017