NEWSLETTER   NOTIZIE DEL GIORNO ULTIMO

 

CARTA DOCENTE 980X40

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.

Blog Lucio Ficara

Stefano Rodotà, garante dei principi della Costituzione, ci lascia dei buoni insegnamenti

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Stampa
Con la morte di Stefano Rodotà se ne va un grande calabrese e un grande italiano. Un personaggio fiero della sua appartenenza e della sua coerenza. Rodotà è sempre stato schierato dalla parte dei diritti, della legalità, della libertà e della giustizia sociale. Lo vogliamo ricordare con le sue qualità migliori di "Uomo di Stato", sempre attento ai veri valori costituzionali e all'uguaglianza sociale. Stefano Rodotà aveva definito, senza alcun tentennamento, la legge 107/2015 una legge che riproponeva la logica della centralizzazione del potere con la creazione di una figura nuova del "Preside" come governante della scuola. Nel video che mi piace riproporre, si vede Rodotà che definisce la scuola come un corpo fatto di docenti e di studenti e il Preside è chiamato al confronto con tutti. Il confronto tra Dirigente Scolastico e docenti, dice Stefano Rodotà, non è solo una regola di democrazia, ma è anche una regola di funzionalità. L'accentramento dei poteri del Preside nella scuola, diceva l'ex garante, aumenterà i conflitti, la conflittualità e la difficoltà di gestione della scuola. Da calabrese mi piace ricordare un uomo che ho conosciuto personalmente ed ho stimato, riproponendo una sua intervista fatta a Giovanni Floris nella trassmissione "di Martedì" di oltre 2 anni fa. Molto significativi i pensieri di questa intervista. In buona sostanza Stefano Rodotà, garante dei principi della Costituzione, ci lascia dei buoni insegnamenti, sui quali ognuno di noi dovrebbe profondamente riflettere.
in Uncategorized Visite: 3802
Docente di matematica e fisica nei licei scientifici, presidente Proteo Fare Sapere per la provincia di Reggio Calabria e presidente direttivo regionale della Calabria della Flc-Cgil, studioso di legislazione scolastica e del contratto di lavoro del personale scolastico.