NEWSLETTER   NOTIZIE DEL GIORNO ULTIMO

 

CARTA DOCENTE 980X40

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.

Blog Nicola Bruni

Il film "La classe degli asini" ci ricorda una grande riforma

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Stampa

Bellissimo e commovente, il film tv "La classe degli asini", del regista Andrea Porporati, con Vanessa Incontrada e Flavio Insinna, trasmesso la sera del 14 novembre da Rai1, e che narra una storia vera. Vanessa interpreta Mirella Antonione Casale, insegnante e madre di una bimba con un grave deficit psicomotorio, che, nella seconda metà degli anni Sessanta, intraprese a Torino un'importante battaglia contro la discriminazione nella scuola dell'obbligo e per l’abolizione delle classi differenziali e di aggiornamento, le cosiddette "classi degli asini", come venivano anche chiamate a quei tempi. 


Quelle classi furono abolite con la legge 4 agosto 1977, n. 517, voluta da un grande ministro della Pubblica Istruzione, il democristiano Franco Maria Malfatti, lo stesso che introdusse gli organi collegiali elettivi negli istituti scolastici con la partecipazione di studenti e genitori.


La legge 517 del 1977 disponeva l'inserimento dei bambini e ragazzi disabili o "disadattati" in classi normali composte da non più di 20 iscritti, con il supporto di insegnanti specializzati, di un servizio socio-psico-pedagogico e di "forme particolari di sostegno secondo le rispettive competenze dello Stato e degli enti locali preposti". Inoltre aboliva gli esami di ammissione al secondo ciclo della scuola elementare, gli esami di ammissione alla scuola media e gli esami di riparazione nelle scuole elementari e medie, definendone il carattere formativo più che selettivo.

Aggiungo che Malfatti recepì le indicazioni di una commissione ministeriale di indagine sui "problemi degli alunnni handicappati", presieduta dalla senatrice Franca Falcucci, il cui interessamento alla sperimentazione di Torino viene menzionato nel film. Malfatti fu ministro della Pubblica Istruzione dal 1973 al 1977; Falcucci ricoprì lo stesso incarico dal 1982 al 1987.

Dall'anno scolastico 1988/89 l'integrazione nelle classi normali degli alunni disabili è stata estesa alle scuole superiori, con una circolare del ministro della Pubblica Istruzione Giovanni Galloni, in attuazione di una sentenza della Corte Costituzionale che l'aveva dichiarata obbligatoria.

In seguito, purtroppo, il limite di 20 iscritti nelle classi con alunni disabili è stato superato, per una cinica politica di risparmi.

 

Per rivedere la trasmissione:

http://www.raiplay.it/video/2016/11/La-classe-degli-asini-cadde194-87f5-4731-894a-cd7fe2d3fed5.html

in Uncategorized Visite: 13803
Romano, sposato, padre di due figli, nonno di due nipoti, giornalista e scrittore, curatore del giornale online Belsito con vista, già insegnante di lettere. E’ autore del libro "Ad cathedram - Spirito e materie", edito da La Tecnica della Scuola