NEWSLETTER   NOTIZIE DEL GIORNO ULTIMO

 

CARTA DOCENTE 980X40

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.

Blog Amelia de Angelis

Sta per concludersi il secondo anno di sperimentazione del modello nazionale unitario proposto dal Miur per la certificazione delle competenze nel primo ciclo di istruzione, un nuovo strumento certificativo che affiancherà e integrerà la tradizionale scheda di valutazione degli apprendimenti. Dal prossimo anno, il suo impiego sarà obbligatorio per tutte le scuole primarie e secondarie di primo grado, chiamate ad esprimere la propria valutazione, rispettivamente, alla conclusione del quinto e del terzo anno del percorso di studi. Quali siano gli itinerari progettuali, i metodi e gli strumenti per rilevare e valutare il grado di sviluppo delle competenze raggiunto da ciascun alunno...
Continua a leggere
in Uncategorized 9843
Essere “cool” è la loro regola fondamentale,  gioco, collaborazione  e peer learning, la metodologia cui fanno ricorso, l’apprendimento dei linguaggi della programmazione informatica su modello Open Source, il loro obiettivo, i bambini, i loro protagonisti. Parliamo dei CoderDojo, club gratuiti che  mettono insieme volontariamente e senza scopo di lucro giovanissimi aspiranti programmatori grossomodo di età compresa tra i 9 e i 12 anni, che si incontrano periodicamente per cimentarsi con HTML, Javascript e CSS, creare videogiochi con Scratch e programmare hardware con Arduino. “Dojo” è una parola giapponese che letteralmente significa “luogo dove si segue la via” e viene utilizzata per...
Continua a leggere
in Uncategorized 4576
La scuola pubblica deve tornare ad essere laica? Ma quando mai lo è stata. La scuola pubblica è sempre stata cattolica e continua ostinatamente ad esserlo anche quando il buon senso, ancor prima che la normativa, dovrebbe far comprendere che non lo può più essere. L’Italia è cambiata. La media nazionale della presenza nelle classi di alunni stranieri è il 9% ma ci sono territori in cui si arriva anche al 50% e la quasi totalità di essi non è di religione cattolica. Questo il caso della scuola primaria San Donato di Sassari, dove gli insegnanti hanno deciso di dire no...
Continua a leggere
in Uncategorized 2392
Al via a novembre la fase C, quella dedicata alla copertura dei posti di potenziamento dell’offerta formativa, così come previsto dalla legge 107/2015. Gli aspiranti docenti iscritti nelle graduatorie ad esaurimento e nelle graduatorie del concorso 2012 che non hanno avuto una proposta nelle precedenti fasi A e B del piano di assunzioni dovranno accettare la nomina in ruolo entro 10 giorni, diversamente saranno cancellati da tutte le graduatorie. Dai 55.258 docenti da assumere individuati a livello nazionale, ciascun Ufficio Scolastico Regionale preleverà il contingente assegnatogli a livello centrale. Poi lo ripartirà per le singole istituzioni scolastiche tenendo conto del fabbisogno,...
Continua a leggere
in Uncategorized 3423
Ecco che, come tradizione impone, dopo il bastone arriva la carota. Sarà infatti corrisposto ad ottobre a ciascun docente di ruolo delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado il primo bonus di 500 euro per l’autoformazione, come previsto dal comma 121 dell’art. 1 della legge 107/2015. Il decreto che disciplina come i docenti dovranno utilizzare il “tesoretto” destinato annualmente al loro aggiornamento e alla loro formazione professionale è stato firmato lo scorso 22 settembre e tempestivamente postato su Twitter dallo stesso Matteo Renzi. Quest’anno gli insegnanti si vedranno corrispondere la somma con un versamento ad hoc, dal prossimo anno invece...
Continua a leggere
in Uncategorized 4800
"Volete voi che sia abrogata la legge del 13/7/2015 n. 107- Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti?”. Questo il quesito proposto da Leadership alla SCUOLA (www.referendumabrogativoscuola.it), un comitato di base composto da docenti, personale ATA, studenti, genitori, avvocati e docenti universitari, che ha promosso e preso parte a tutte le azioni di contrasto al progetto di riforma della scuola renziano e che oggi, attraverso l’iniziativa referendaria, mira all’abolizione dell’intera legge 107/2015 approvata in via definitiva lo scorso luglio. Se la riforma Renzi non vi aggrada, non c’è però tempo da...
Continua a leggere
in Uncategorized 5148
Vengono definiti “Gender Studies” e sono sempre più largamente utilizzati per dar vita ad una sorta di strategia del terrore tra le famiglie, diffondendo paure e destabilizzandole. Benché adottati in diversi paesi europei, sono infatti fortemente osteggiati in Italia dalle gerarchie ecclesiastiche, in primis, e da diverse associazioni di genitori, in particolare per il paventato pericolo di indottrinamento degli alunni a scuola. Nati in America negli anni Settanta, gli studi di genere sono espressione di un approccio pluri ed interdisciplinare allo studio dei significati socio-culturali della sessualità e dell’identità culturale e sono fortemente collegati alle problematiche della condizione femminile e dei...
Continua a leggere
in Uncategorized 6536
Negli ultimi mesi, le strade e le piazze di tutt’Italia hanno fatto da sfondo ad una straordinaria mobilitazione dei lavoratori della scuola, quella contro il DDL di riforma a firma Renzi. Niente è servito, e, ignorando le voci del Paese reale, le proteste dei governati ai governanti, con il voto favorevole alla Camera del 9 luglio scorso per il via libera definitivo, il Governo ha imposto l’approvazione di una legge che sancisce la fine della scuola pubblica per tutti. Anche se la protesta non si fermerà –come ribadiscono i gruppi di lotta whats app -e dalle piazze si sposterà nelle aule...
Continua a leggere
in Uncategorized 3339
Forse non tutti sanno che esistono, sin dal 2012, un partito politico e poi un’associazione finalizzati alla promozione della cultura medioevale, al ritorno al sistema politico e sociale del feudalesimo come modello da contrapporre ad una modernità “generatrice di decadimento, ingiustizia e povertà”: l’idea è quella di restituire valore al popolo europeo svilito dall’ ”oppio della democrazia” e dalla mancanza di una “Guida Forte et Provvidente” . Parliamo di FEL, Feudalesimo e Libertà, una community che- come dichiarano gli stessi fondatori sul sito internet dell’associazione- vanta come caratteristica “quella di aver creato un Mondo parallelo, in cui governa Lo Imperatore (per gli...
Continua a leggere
in Uncategorized 4466
  “Gentilissimo Renzi, …” dovrei iniziare così la mia risposta alla lettera inviatami dal Presidente del Consiglio lo scorso 13 maggio per “spiegarmi” le ragioni della sua riforma, eppure provo e non riesco poiché mi mortifica dover appellare con un “gentilissimo” colui che invece sta oltraggiando come mai prima la categoria professionale cui appartengo.     Sì, Presidente, la valutazione del PIL, il prodotto interno lordo, come lei stesso dice non è un dato sufficiente per apprezzare la nostra crescita, perché, come invece ritengo di dover aggiungere, è necessario che anche il FIL, il riscontro di quella che ironicamente si definisce la “felicità...
Continua a leggere
in Uncategorized 5322
Uno sciopero senza precedenti quello dello scorso 5 maggio,del resto  proprio come tra gli operatori della scuola ci si aspettava. Il governo è invece restato basito davanti al 70% dei lavoratori in sciopero e alle migliaia e migliaia di persone che sono scese in piazza per urlare, anzi fischiare, il proprio dissenso alla riforma voluta da Renzi. Le piazze di tutt’Italia sono state invase dalla protesta non soltanto dei docenti e del personale ATA, ma anche degli studenti e delle loro famiglie, al grido di “Renzi stai sereno, non ti voteremo!”, una minaccia che è evidentemente andata a segno, visto...
Continua a leggere
in Uncategorized 3545
Il prossimo 5 maggio si sciopererà in massa.  “Chiuderemo le scuole”, hanno gridato dal palco di piazza Santi apostoli in occasione della manifestazione delle RSU che si è tenuta a Roma lo scorso 18 aprile. Flc-Cgil, Uil scuola, Cisl scuola, Gilda-Unams, Snals-Confsal si sono date appuntamento quel sabato mattina per dire insieme “no” al ddl di riforma della scuola di Renzi. Per far capire all’opinione pubblica che - si voglia ammetterlo oppure no- proprio nella scuola non c’è consenso sulla “Buona scuola”. E così la piazza si è fatta sentire attraverso non solo le voci ufficiali dei rappresentanti sindacali ma...
Continua a leggere
in Uncategorized 6480
  “Un pezzo di responsabilità è nostra: per le cose che abbiamo fatto, che abbiamo lasciato fare o che abbiamo fatto finta di non vedere”. Parole dure quelle che il magistrato Raffaele Cantone ha rivolto agli alunni della Scuola Media Statale Don Salvatore Vitale di Giugliano in Campania lo scorso 9 marzo. Occasione di incontro tra insegnanti, alunni e genitori ed il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione è stato un percorso di sensibilizzazione organizzato da un gruppo di docenti nella Succursale della scuola, in via Madonna del Pantano, diversi chilometri di strada non lontana dal litorale domizio, tra i luoghi simbolo del...
Continua a leggere
in Uncategorized 2840
  Lo scorso 27 febbraio, prima a Roma in conferenza stampa e poi a Napoli, i parlamentari pentastellati hanno incontrato stampa, operatori della scuola e semplici cittadini per presentare 7 soluzioni concrete individuate sui primi 7 nodi importanti da sciogliere in tema di scuola. Quelli che attendevano un testo, un documento riassuntivo, nell’immaginario, speculare in qualche modo a quello della Buona scuola di Renzi sono rimasti delusi. Differentemente, la scelta dei pentastellati non ha contemplato forme di propaganda ma informazione tout court sullo stato dei lavori. Io all’appuntamento di Napoli c’ero e - come del resto è accaduto anche in altre...
Continua a leggere
in Uncategorized 3201
  Lo scorso 8 febbraio tantissimi docenti hanno preferito trascorrere la domenica sera a casa, chiamati a raccolta, attraverso un tam tam di categoria partito il giorno prima su WhatsApp, come telespettatori di un servizio programmato nella trasmissione “Presa diretta”. Il tema della videoinchiesta era la scuola, fotografata così com’è, nelle sue criticità ma anche nei suoi punti di forza. Per i più attenti e informati operatori o fruitori del servizio di istruzione pubblica niente di veramente nuovo nel “mandato in onda”, per tutti gli altri, però, l’inchiesta ha rappresentato una buona e significativa sintesi dei risultati ben poco confortanti delle...
Continua a leggere
in Uncategorized 4167
  Di recente è stato avviato dal ministero un monitoraggio sui beneficiari dei permessi concessi ex legge 104/92, relativa alle persone disabili, permessi che spettano ai lavoratori dipendenti disabili in situazione di gravità; ai genitori, anche adottivi o affidatari, di figli disabili in situazione di gravità; al coniuge, parenti o affini entro il 2° grado di familiari disabili in situazione di gravità. Un diritto che può tuttavia essere esteso anche “ai parenti e agli affini di terzo grado qualora i genitori o il coniuge della persona con disabilità grave abbiano compiuto i sessantacinque anni di età oppure siano anche essi affetti...
Continua a leggere
in Uncategorized 12003
Le vacanze natalizie sono appena terminate e tra pochi giorni  si avvieranno le iscrizioni per l’anno scolastico 2015-2016. Dal 15 gennaio infatti ci si potrà iscrivere alle classi prime della scuola primaria, della secondaria di primo e secondo grado e, per la prima volta, nelle Regioni che hanno aderito, ai corsi di istruzione e formazione presso i Centri di formazione professionale regionali.  È in questi giorni che le famiglie sono chiamate ad effettuare la  scelta sulla scuola cui affidare i propri figli. Una scelta difficile, perché difficile è trovare risposta alle domande che solitamente i genitori pongono ad un’istituzione scolastica: a...
Continua a leggere
in Uncategorized 2919
Proprio ora, in occasione delle vacanze natalizie, si riaccende l’interesse per la spinosa questione “Compiti sì, compiti no”. Sempre più genitori lamentano l’eccessivo carico di lavoro che i compiti a casa impongono ai propri figli, già appesantiti da giornate scolastiche troppo lunghe; in modo particolare si scagliano contro i docenti che assegnano compiti da svolgere per il lunedì o per il rientro a scuola dopo le festività. Qualcuno addirittura li contesta tout court e desidererebbe vederli aboliti anche nei giorni feriali ritenendoli inutili o deleteri, per lasciare spazio agli interessi personali dei loro figli, come la pratica sportiva, la partecipazione ad...
Continua a leggere
in Uncategorized 6422
  Se si chiede agli italiani quali siano le variabili che contano di più per avere successo nella vita, vale a dire quali siano i fattori più significativi nei meccanismi di ascesa sociale, il 51% fa riferimento al fatto di avere una buona istruzione  e  il 43% ritiene che bisogni lavorare duro. Questo quanto si evince dal 48° Rapporto Censis sulla situazione socio-economica del nostro paese presentato lo scorso 5 dicembre. Si tratta indubbiamente di percentuali elevate che, almeno di primo acchito, non possono non sorprendere positivamente ma che, in realtà, se analizzate nel contesto europeo, perdono gran parte della loro...
Continua a leggere
in Uncategorized 3367
  Ad essere demotivati a scuola non sono solo gli studenti. Non sono soltanto i ragazzi a non riuscire a vedere più la scuola come un’opportunità di crescita, a sentirsi in aula in qualche modo “in trappola”: la maggior parte dei docenti stenta infatti a trovare una motivazione  proprio come i loro alunni e, piuttosto che a scuola, preferirebbe spesso essere altrove. Secondo una recente indagine condotta in Svezia e resa nota da Ivano Abbadessa sul sito www.west-info.eu, quella dell’insegnante non è più una professione ambita neanche nel paradiso scandinavo ed infatti il 30% circa dei prof svedesi (e addirittura quasi...
Continua a leggere
in Uncategorized 5516
Docente di scuola primaria, poi di lingua inglese nella scuola secondaria di I grado, editor e giornalista pubblicista, è autrice di numerose pubblicazioni in ambito didattico e di commento alla normativa scolastica. Dal 2000 collabora con La Tecnica della Scuola