NEWSLETTER   NOTIZIE DEL GIORNO ULTIMO

 

CARTA DOCENTE 980X40

Visualizza articoli per autore: Alessandro Giuliani

Incrementi anche di voti maggiori di 80/100 e di 100 e lode: i dati, relativi all'anno scolastico 2012/13, sono contenuti in un Focus sull'argomento pubblicato dal Miur. La Matematica si conferma croce e delizia: tante insufficienze, tante eccellenze. E' il primo anno di corso il più selettivo.

Ammissione del Ministro nel corso di un question time alla Camera sugli scatti di anzianità: occorre pensare a un reinvestimento nel fondo di funzionamento delle scuole. Sui 150 euro, ancora in “ballo”, si procederà con una compensazione tra una riduzione e un accredito immediatamente successivo. Ma per i sindacati le cose stanno diversamente.

Il Mef ha pubblicato un avviso attraverso cui si ribadisce quanto già comunicato da Palazzo Chigi: i 150 euro verranno sottratti, ma subito rimborsati. Per il 2013 rimane tutto in forse: dipenderà dalle “decisioni che verranno assunte in sede governativa”. Una sottolineatura che mette ansia ai sindacati.

Svolge la professione in New Jersey. E ad andare in pensione non ci pensa nemmeno. Insegna "economia domestica". I suoi alunni, pare, che la adorino e la chiamino 'nonnina'. Ma la sua storia è un po’ sui generis: ha iniziato ad insegnare ad 81 anni. Prima era una casalinga. Non importa se è una “bufala” di oltre Oceano: quel che conta è il messaggio di attaccamento alla professione.

Il blocco imposto dal D.P.R. 122/2013 per gli aumenti dal 2011 in poi rimane in vita. Per eliminarlo occorre un provvedimento legislativo. Che le organizzazioni dei lavoratori chiedono da tempo. Anche attraverso la protesta più estrema: lo sciopero. Le posizioni dei sindacati

Sondaggio del portale Skuola.net, a pochi giorni dall’avvio ufficiale fissato dal Miur: c’è un ulteriore 16% che ha deciso solo l’indirizzo di studi, ma non l’istituto. In tanti scontenti dell’orientamento scolastico. Tra chi ha già le idee chiare il 68% andrà al liceo.

Intervistato a "Che tempo che fa", il Ministro dell’istruzione ha tenuto a precisare che la soluzione della questione degli scatti di anzianità per gli insegnanti ''non ha a che fare con Renzi, anche se si è impegnato personalmente sul tema e sulla scuola e devo essergli grata''. Ha ribadito che la questione è risolta ''per tutti i lavoratori della scuola''. Sia docenti che personale Ata. La scuola privata? La vedo come una risorsa: dobbiamo trovare un equilibrio, ma la pubblica sarà sempre predominante. E poi tanto altro….

A dichiararlo è il Mef: il decreto, controfirmato dal Ministro, verrà restituito al Miur, mentre il parere favorevole sarà trasmesso alla Funzione Pubblica. Che predisporrà lo schema del decreto del Presidente della Repubblica, necessario per portare il documento finale al Consiglio dei Ministri. La lunga attesa dovuta quindi solo ad un prolungamento dell’iter di approvazione? L’impressione è che l’accelerata decisiva sia avvenuta a seguito dell’intervento di alcuni esponenti politici e sindacali: troppo alto era il rischio di un'altra querelle nazionale, stavolta con tanto di danno ai disabili e ai loro docenti, come quella sugli scatti del 2012.

Risultati sorprendenti nel "Quadro di valutazione della mobilità" Ue: il nostro Paese - con Germania, Belgio e Spagna - dà un buon sostegno pubblico per informare gli studenti delle superiori sulle opportunità di formazione oltre frontiera. Apprezzato anche il sistema di sostegno finanziario agli allievi provenienti da contesti difficili. In assoluto, però, la variabile decisiva è la conoscenza delle lingue straniere.

Archivio-storico 300